Nota Stampa FINCO – In-house e Correttivo Appalti

Giovedì 3 agosto 2017, Roma: presentazione dell’Osservatorio Immobiliare Turistico 2017
31 luglio 2017
Protetto: Rassegna stampa agosto
31 agosto 2017

Nota Stampa FINCO – In-house e Correttivo Appalti

 

NOTA STAMPA FINCO

IN HOUSE, MANUTENZIONE E CORRETTIVO APPALTI: LA LOBBY CONGIUNTA DEI CONCESSIONARI E DEI SINDACATI   

Roma 4 agosto

Facciamo chiarezza una volta per tutte su questa faccenda: vogliamo (vogliono) difendere aziende e lavoratori o certe aziende (da loro controllate) e certi lavoratori (quelli tesserati)?

Perché un fatto è certo: se i lavori vanno fatti, a farli saranno imprese e lavoratori ma non è detto (anzi sarebbe opportuno che non sia) che debbano essere sempre le stesse aziende e le stesse maestranze a lavorare, mettendo peraltro fuori mercato gli altri soggetti.

E le stesse normative europee vanno in questa direzione.

Preoccupa apprendere - se risulta vero quanto riportato da organi di stampa - che il Mit ed il Mise abbiano avuto un atteggiamento di “apertura” (verso cosa? Verso una modifica del Correttivo Appalti, che è stato in Parlamento per due anni, con oltre 20 audizioni, poi in Esecutivo, oggetto di dibattito intenso e diffuso, che riguarda una materia che intercetta il 15% del PIL Nazionale e 1.500.000 lavoratori) verso la tutela - anticoncorrenziale - di 3.000 dipendenti, per eccesso, che potrebbero, forse, essere a rischio (rischio tutto da verificare stanti le sicure clausole sociali che sarebbero applicate in caso di subentro aziendale).

Ma scherziamo? No, non scherziamo purtroppo , visto il singolare quesito (auspicio?) rivolto dal MIT - e per fortuna subito chiarito da Anac - circa una possibile interpretazione in base alla quale  la data da cui  deve essere previsto il vigore del tetto del 20 % dell’in-house (cioè della possibilità di dare lavoro a se stessi negli appalti pubblici) si sarebbe potuta riferire non all’obbligo operativo della norma, ma “interpretare” come quella in cui i soggetti al tetto predispongono il piano per arrivare al tetto medesimo. Confidiamo.

 

  Ufficio Comunicazione Finco