Comm.ne Lavori Pubblici (8a) - DL 137/2019 Alitalia - Audizioni del Commissario straordinario di Alitalia e del Ministro Stefano Patuanelli, del 21 gennaio 2020.

Commissione Lavori Pubblici (8a) - Audizioni informali nell'ambito dell'esame del Disegno di legge n. 1665 (D.L. n. 137/2019 misure urgenti continuità servizio Alitalia) del 21 gennaio 2020.

  • Audizione del Commissario straordinario di Alitalia

Il Commissario è partito dalla constatazione che si è di fronte ad un mutamento nella gestione di Alitalia, infatti il Governo si è indirizzato verso un organo di natura monocratica, dopo le dimissioni dei precedenti commissari.

Ha ricordato di avere una formazione non manageriale ma legale per questo ha sentito la necessità di introdurre in azienda persone con competenze specifiche, come il dott. Zeni, che arriva dall’esperienza di amministratore delegato di Blue Panorama. Quindi ha fatto presente di aver fatto altri interventi in termini di organizzazione perché c’erano dei settori scoperti, e ha confermato la nomina dell’ingegnere Comani per la pianificazione operativa del network e della griglia tariffaria.

Ha rilevato che sono di fronte ad un orizzonte temporale molto ambizioso, il 31 maggio, e che faranno di tutto per rispettarlo. Quindi ha affermato che in tale tempistica è impossibile pensare di stravolgere l’organizzazione dell’azienda.

Inoltre ha rimarcato che la condizione di amministrazione straordinaria rende complesso il reperimento di risorse umane da richiamare nell’avventura del risanamento. Infatti, ha detto, non è stato semplice convincere delle persone qualificate a lasciare posti ben remunerati e con orizzonte temporale diverso per imbarcarsi in questa sfida.

Il Commissario ha spiegato che la priorità è uscire dall’amministrazione straordinaria e ha aggiunto: “Dobbiamo individuare tutti quei correttivi di programma che consentano all’azienda di uscire dall’amministrazione straordinaria per assicurare la discontinuità economica di cui Alitalia ha bisognoL’esigenza di uscire dall’amministrazione straordinaria non è solo dettata dalle norme e dal decreto ma anche da una necessità industriale, se l’azienda vuole avere una speranza di rimettersi sul mercato in un’ottica di lungo termine.”

Ha chiarito che si tratta di un compito decisamente complesso. Occorre individuare da subito le misure di efficientamento da mettere in campo per migliorare l’efficienza e il risultato economico, così da rendere più appetibile sul mercato una possibilità di investimento da parte di soggetti sia privati che pubblici.

...

In allegato la sintesi della diretta web.


Allegati