Comm.ne Attività produttive (X) - Audizioni di rappresentanti di Unione petrolifera, ENI e Q8 Petroleum Italia SpA nell’ambito della discussione della risoluzione 7-00258 De Toma, recante iniziative urgenti in favore del settore della distribuzione dei carburanti, del 16 ottobre 2019.

Commissione Attività produttive (X) - Audizioni di rappresentanti di Unione petrolifera, ENI e Q8 Petroleum Italia SpA nell’ambito della discussione della risoluzione 7-00258 De Toma, recante iniziative urgenti in favore del settore della distribuzione dei carburanti.

Nella seduta di mercoledì 16 ottobre, presso la Commissione Attività produttive della Camera dei deputati, si è svolta l’audizione nell’ambito della risoluzione in titolo.

 

Il Presidente di Unione Petrolifera, ha evidenziato che negli ultimi dieci anni le vendite nell’ambito della rete hanno avuto una decrescita del 17%. Ciò è riconducibile in parte alla crisi economica ma anche all’efficienza dei motori. Contestualmente al presente scenario di vendita non vi è stata una riduzione dei punti vendita. In Italia vi sono 21 mila punti vendita che detengono un terzo circa dell’erogato medio del Regno Unito e meno della metà della Spagna.

Tenendo conto delle peculiarità italiane e del numero di punti vendita che porterebbe all’erogato medio europeo, una rete ottimale potrebbe essere attorno ai 15 mila punti vendita. La rete è inefficiente, ridondante, con scarse attività non oil e i ricavi sono sempre più insufficienti. La rete ha bisogno di una modernizzazione e i punti vendita vanno attrezzati in quanto servono investimenti per introdurre i carburanti alternativi. Inoltre, bisogna respingere il fenomeno dell’illegalità che sulla rete dei carburanti è piuttosto diffuso.

 

...

In allegato l'audizione completa.


Allegati