Comm.ne Trasporti (IX) – Audizione dell’Amministratore Delegato di RFI, sui criteri e gli indirizzi per la formazione dell’orario ferroviario, del 4 dicembre 2019.

Commissione Trasporti (IX) – Audizione dell’Amministratore Delegato di RFI, sui criteri e gli indirizzi per la formazione dell’orario ferroviario, del 4 dicembre 2019 – Sintesi diretta web.

 

L’A.D. di RFI, ha iniziato il proprio intervento illustrando gli obiettivi a cui fa riferimento il nuovo catalogo dell’ orario 2020:

  • Incrementare la robustezza del sistema orario. Infatti se l’orario è progettato bene riesce ad ammortizzare anche le piccole criticità giornaliere;
  • fronteggiare l’ aumento della domanda di trasporto. Cresce la richiesta di ulteriori treni e di ulteriori fermate, quindi la progettazione ne deve tenere conto;
  • mantenere l’attrattività commerciale, soprattutto per l’AV;
  • armonizzare l’Alta Velocità e i servizi regionali, soprattutto nei nodi metropolitani.

Ha poi evidenziato che i criteri utilizzati per la programmazione dell’ orario 2020 sono stati:

  • l’ottimizzazione delle grandi stazioni di testa. La capacità delle stazioni di Roma Termini e Milano centrale, infatti, è fortemente condizionata dai c.d. itinerari di attraversamento (cioè dai treni che entrano nelle stazioni per poi ripartire subito);
  • il regolamento dei margini di regolarità (cioè i minuti aggiunti al tempo di percorrenza pura per far fronte ad alcuni fenomeni come eventuali cantieri di manutenzione);
  • la sistematizzazione dei prodotti traccia;
  • l’ integrazione dei nodi tra l’ Alta Velocità e i servizi regionali, cioè lo scambio ferro - ferro anche al fine di favorire lo shift modale.

Si è poi soffermato sugli aspetti da migliorare, in particolare la percezione complessiva del servizio ferroviario da parte del cliente. 

 

...

In allegato la sintesi della diretta web.


Allegati