Commissione Lavori pubblici (8a) – Proposta di indagine conoscitiva sulle concessioni autostradali.

Commissione Lavori pubblici (8a)Proposta di indagine conoscitiva sulle concessioni autostradali

Nella seduta di martedì 19 novembre, il PRESIDENTE ha ricordato che l'Ufficio di Presidenza integrato dai rappresentanti dei Gruppi parlamentari, in data 5 novembre 2019, ha convenuto di inserire all'ordine del giorno della Commissione l'esame della proposta di indagine conoscitiva sulle concessioni autostradali, volta a fare il punto sulla situazione attuale delle concessioni autostradali e sulle prospettive del settore.

Il programma dell'indagine potrebbe prevedere le audizioni dei seguenti soggetti: Ministero delle infrastrutture e dei trasporti; Ministero dell'economia e delle finanze; Presidenza del Consiglio dei ministri; Autorità di regolazione dei trasporti; Autorità garante della concorrenza e del mercato; ANAC; Banca d'Italia; ANSFISA; ANAS; AISCAT; Autostrade per l'Italia S.p.A.; eventuali altri soggetti concessionari; Corte dei conti; rappresentanti degli enti territoriali; associazioni di categoria; organizzazioni sindacali; esperti della materia.

Il senatore Cioffi (M5S), nel valutare assolutamente opportuno che la Commissione dedichi uno specifico approfondimento a un tema di grande rilevanza di cui si è occupata a più riprese in passato, ha segnalato che, oltre ad Autostrade per l'Italia s.p.a., sarebbe senz'altro necessario audire anche gli altri principali soggetti concessionari.

Il senatore Campari (L-SP-PSd'Az) ha espresso la posizione favorevole del Gruppo della Lega rispetto all'indagine conoscitiva in esame, che dovrebbe essere volta a individuare gli obblighi effettivi dei vari soggetti concessionari, gli standard qualitativi delle varie infrastrutture, gli strumenti di controllo a disposizione dello Stato. Il patrimonio informativo acquisito servirà a capire come risolvere le criticità del sistema e potrà rivelarsi utile anche in sede di rinnovo delle concessioni.

Il senatore D’Arienzo (PD) ha concordato con la proposta di indagine conoscitiva, che servirà ad approfondire la conoscenza di un sistema molto complesso al fine di individuare i possibili miglioramenti. Si è associato alla richiesta del senatore Cioffi di audire i principali soggetti concessionari.

Il senatore Corti (L-SP-PSd'Az) ha proposto di approfondire anche casi particolarmente virtuosi, come quello dell'Autostrada del Brennero, che produce dividendi con i quali i soci, in gran parte enti territoriali, perseguono finalità di interesse pubblico, quale la manutenzione delle strade provinciali.

Il senatore Cioffi (M5S), ad integrazione del suo precedente intervento, ha concordato con la proposta del senatore Corti, di approfondire come vengono distribuiti e impiegati gli utili, analizzando i piani economico-finanziari.

Il senatore Steger (Aut (SVP-PATT, UV)) ha concordato con le priorità emerse nel corso del dibattito e ritiene in particolare molto utile capire come vengono investiti gli utili, segnalando al riguardo che l'Autostrada del Brennero effettua investimenti molto significativi sulla manutenzione.

Il senatore Santillo (M5S) ritiene che l'indagine conoscitiva fornirà anche l'occasione per verificare le modalità di applicazione della disciplina degli affidamenti da parte dei concessionari.

Il presidente ha proposto dunque che gli sia conferito mandato a chiedere al Presidente del Senato, ai sensi dell'articolo 48 del Regolamento, l'autorizzazione allo svolgimento dell'indagine conoscitiva in titolo, secondo il programma concordato.

La Commissione è convenuta.